Search
Home | Come Investire | Fondi H2O: ci sono gli estremi per una Class Action?

Fondi H2O: ci sono gli estremi per una Class Action?

Ascolta il podcast
A cura di
RadioBorsa

La domanda che molti investitori si stanno facendo è: chi ha visto i propri risparmi scendere molto e restare congelati nei fondi H2O, può agire con una class action facendo causa?

Su questa ipotesi interviene l’avvocato Massimo Cerniglia dell’Ordine degli Avvocati di Roma, specializzato nella tutela del risparmio, già coordinatore di Federconsumatori e attualmente coordinatore del Centro Tutela Consumatori Utenti di Bolzano

ISCRIVITI AL NOSTRO PODCAST

Secondo l’Avvocato si può parlare di un duplice profilo di responsabilità: al consulente o intermediario che ha venduto il prodotto può essere imputata la responsabilità sull’appropriatezza e adeguatezza dello stesso rispetto al profilo di rischio del risparmiatore, al fondo può essere imputato il rischio di solvibilità del fondo stesso per aver acquistato troppi titoli illiquidi.

“La catalogazione che dà la banca di un prodotto non è un fatto sacramentale, perché la banca si può anche sbagliare. Tanti prodotti che vengono considerati a rischio medio o medio basso potrebbero non esserlo affatto.”

Avvocato Massimo Cerniglia su RadioBorsa

Ascolta l’intervista fatta da SoldiExpert SCF all’esperto in relazione alla possibilità per i sottoscrittori dei fondi H2O di agire con una class action. E’ un’ipotesi percorribile? Ascoltate il podcast dove abbiamo ricostruito tutta la storia. 

Ulteriori contenuti di questo show

Commenti recenti

    Podcast n° 80